Vulneraria

Anthyllis vulneraria
Fabacee (Fabaceae)


(si applicano tutti i crediti e i diritti della fonte Wikipedia)

L'antillide vulneraria o semplicemente vulneraria (Anthyllis vulneraria L., 1753) è una pianta della famiglia delle Fabaceae appartenente alla sottofamiglia delle Faboideae.

Descrizione

Il fusto è alto 5–40 cm, semplice o più spesso ramificato con pelosità appressata.
Le foglie sono imparipennate, glabre o con peli appressati sparsi sulla faccia superiore e con pelosità sericea e peli appressati sulla faccia inferiore.
I capolini sono di forma sferica con fiori addensati, di colore giallo in quasi tutte le sottospecie (in qualcuna tendono al rosso). Il fiore ha la tipica forma irregolare dei fiori delle leguminose (corolla papilionacea). La fioritura ha luogo tra giugno ed agosto.

Il frutto è un legume.

Distribuzione e habitat

La vulneraria è spontanea in tutta Europa dall'Islanda al Mediterraneo, in Asia Minore (fino all'Iran), nel Nord Africa e in Etiopia [1]. È naturalizzata qua e là in Nordamerica [2].

Predilige le praterie aride e gli ambienti rupestri, su terreno preferibilmente calcareo, fino a 3000 m di altitudine.

Sottospecie

Questa specie comprende numerosissime sottospecie (che alcuni autori elevano al ruolo di specie separate). Un elenco incompleto è il seguente:

  • A. vulneraria subsp. abyssinica (Sagorski) Cullen
  • A. vulneraria subsp. alpestris (Kit.) Asch. et Gr.
  • A. vulneraria subsp. baldensis (Kerner) Becker
  • A. vulneraria subsp. busambarensis (Lojac.) Pign.
  • A. vulneraria subsp. carpatica (Pant.) Nyman
  • A. vulneraria subsp. forondae (Sennen) Cullen
  • A. vulneraria subsp. iberica (W.Becker) Jalas
  • A. vulneraria subsp. maura (Beck) Lindb.
  • A. vulneraria subsp. polyphylla (D.C.) Nyman
  • A. vulneraria subsp. polyphylla (D.C.) Nyman x affinis Brittinger ex Kerner
  • A. vulneraria subsp. praepropera (Kerner) Bornm.
  • A. vulneraria subsp. praepropera (Kerner) Borm. x adriatica Beck
  • A. vulneraria subsp. pulchella (Vis.) Bornm.
  • A. vulneraria subsp. vulneraria
  • A. vulneraria subsp. vulnerarioides (All.) Arcang.
  • A. vulneraria subsp. vulnerarioides (All.) Arcang. x bonjeanii Beck
  • A. vulneraria subsp. weldeniana (Rchb.) Cullen
  • A. vulneraria subsp. weldeniana (Rchb.) Cullen x tricolor Vukot.
  • A. vulneraria subsp. weldeniana (Rchb.) Cullen x versicolor Sagorski
  • A. vulneraria subsp. valesiaca (Becker) Guyot

Nome

Etimologia del nome scientifico

Il nome specifico deriva dal latino vulnus = ferita, in riferimento all'uso di questa pianta quale rimedio popolare cicatrizzante.

Proprietà officinali

Nell'antichità, Anthyllis vulneraria veniva apprezzata come medicamento per le ferite.

Trascurata dall'erboristeria classica, è oggi considerata utile per il suo contenuto di saponine, mucillagine e acido tannico come coadiuvante per vari usi [3] [4] [5].

Bibliografia

  • Sandro Pignatti, Flora d'Italia, Bologna, Edagricole, 1982, ISBN 88-506-2449-2.
  • T.G. Tutin, V.H. Heywood et alii, Flora Europea, Cambridge University Press, 1976, ISBN 0-521-08489-X.
  • Chiej R, Encyclopaedia of Medicinal Plants, MacDonald, 1984, ISBN 0-356-10541-5.

Altri progetti

  • Wikimedia Commons contiene immagini o altri file su Anthyllis vulneraria
  • Wikispecies contiene informazioni su Anthyllis vulneraria

Collegamenti esterni

  • (EN) Anthyllis vulneraria nel sito Plants For A Future

Dove?

Famiglia(29)

WWW info


Continu di ricerca
Dimensione Forma Forma Colore che vanno
Dimensione Forma Forma Colore che vanno
0 Specie simili (LA):
Woundwort
Wondklaver
Wundklee
Anthyllide vulnéraire
Vulneraria
Vulneraria
Anthyllis vulneraria [L.]
Язвенник ранозаживляющий
Anthyllis vulneraria [L.]




Scarica l'applicazione:

Informa i tuoi amici



Invia una e-mail
Informativa sulla Privacy
© Copyright Nature-Guide The Netherlands 2020 da RikenMon se non diversamente specificato.