Betulla bianca

Betula pendula
Betulacee (Betulaceae)


(si applicano tutti i crediti e i diritti della fonte Wikipedia)

La betulla bianca (Betula pendula Roth, 1788) è una pianta della famiglia delle Betulaceae.

Descrizione

È un albero che può raggiungere i 30 metri di altezza.

Distribuzione

La Betula pendula (o Betula alba var. verrucosa) è diffusa dai Balcani all'arco alpino e in tutta l'Europa atlantica e l'Asia. In Italia è presente particolarmente in Piemonte (ove oggi si stimano oltre 20.000 alberi di questa specie) ed in Lombardia; si ritrova nell'Appennino settentrionale, in alcune stazioni isolate in Abruzzo, nell'Appennino campano e sull'Etna.

Ecologia

La betulla dimostra una grande ampiezza termica e può vegetare fino a circa 2000 m di quota nel piano subalpino (negli ontaneti, nei lariceti ed al margine delle peccete), nel piano montano (nelle pinete di pino silvestre e nei cedui di faggio sui suoli più acidi) e nel piano basale (nei querceti su suoli acidi, nei castagneti, in Appennino anche nei cedui di cerro). Sopporta valori di pH del suolo fino a 3,3; si adatta sia a terreni poveri di humus, sia a suoli con un profondo strato di materiale organico. Si adatta sia a suoli ricchi di acqua (è in grado di trasportare ossigeno dalla parte superiore alle radici), sia a suoli molto drenati (ha radici profonde, in grado di assorbire acqua dagli strati più profondi del suolo). È specie spiccatamente eliofila ed il seme, di piccole dimensioni, germina bene sul terreno minerale. Ha una buona capacità pollonifera ed è in grado di produrre anche polloni radicali. La betulla possiede un'elevata capacità colonizzatrice, soprattutto in terreni acidi o acidificati (terreni abbandonati, incendiati o comunque disturbati), è favorita anche dalla abbondante produzione di seme e dalla facoltà pollonifera.

Selvicoltura

In relazione alle sue peculiarità ecologiche, la betulla pendula presenta spiccate caratteristiche di pionierismo e la sua diffusione è stata favorita dall'abbandono delle aree agricole e pascolive e dagli incendi. In Piemonte questi fenomeni hanno talvolta consentito l'insediarsi di boschi di neoformazione puri o a grande prevalenza di betulla ed attualmente in una fase di evoluzione più o meno naturale, ma per i quali può porsi il problema della gestione selvicolturale. In vari paesi come Svezia, Finlandia, Scozia o Russia, il legno della betulla viene ampiamente utilizzato per vari usi, soprattutto per paste da carta, ma anche per tranciati e compensati. Pertanto in queste zone la betulla presenta un notevole interesse dal punto di vista selvicolturale, mentre in Italia sono ancora scarse le esperienze in tal senso.

Voci correlate

  • Specie botaniche in Italia
  • Specie di Betula

Altri progetti

  • Wikimedia Commons contiene immagini o altri file su Betula pendula
  • Wikispecies contiene informazioni su Betula pendula

Collegamenti esterni

  • http://www.fungoceva.it/alberi/betulla.htm

Dove?

Famiglia(6)

WWW info


Continu di ricerca
f. Dimens. f. Dimens. f. Forma f. Bordo Ramoscello Ramoscello Abbaiare Abbaiare Altezza Seme Tipo di f. Tipo
f. Dimens.  < 5 cm f. Dimens.  5-15 cm f. Forma  normale f. Bordo  irregolare Ramoscello  di fronte Ramoscello  contorto Abbaiare  liscio Abbaiare  desquama. Altezza  5-30 m Seme Tipo di f.  altro Tipo  deciduo
< 5 cm 5-15 cm normale irregolare di fronte contorto liscio desquama. 5-30 m altro deciduo
0 Specie simili (LA):
silver birch
Zilverberk
Hänge-Birke
Bouleau verruqueux
Betulla bianca
Abedul común
Vidoeiro-branco
Берёза повислая
垂枝桦




Scarica l'applicazione:

Informa i tuoi amici



Invia una e-mail
Informativa sulla Privacy
© Copyright Nature-Guide The Netherlands 2020 da RikenMon se non diversamente specificato.